Obiettivi e figure professionali

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di laurea magistrale in Progettazione e gestione dei sistemi turistici ha lo scopo di:

  • dotare lo studente di elevate competenze che permettano di lavorare nell'industria e nei servizi del turismo e dell'ospitalità, così come nella promozione e nello sviluppo del turismo e degli eventi culturali
  • fornire agli studenti gli strumenti teorici e metodologici per analizzare il turismo quale processo territoriale multi scalare nel contesto della mobilità contemporanea
  • fornire competenze utili a definire le caratteristiche antropo-geografiche e gli aspetti ambientali dei siti turistici, al fine di promuovere la sostenibilità nel rispetto dei principi di partecipazione ed empowerment sociale
  • introdurre alla conoscenza della metodologia di ricerca utile alla pianificazione regionale e allo sviluppo turistico e dei principali concetti teorici rilevanti per l'organizzazione delle imprese turistiche
  • offrire competenze sull'uso di strumenti digitali e cartografici per la pianificazione e il coordinamento di progetti di turismo culturale e ambientale all'interno della pubblica amministrazione
  • trasferire le competenze di base per lo sviluppo, la gestione e la promozione dei prodotti culturali e delle rappresentazioni del turismo (cinema, teatro, concerti, video-clip, TV, ecc.).

Il corso raggiunge tali obiettivi attraverso un'offerta formativa caratterizzata da:

  1. insegnamenti a carattere linguistico, culturale e artistico variamente dedicati all'approfondimento del fenomeno turistico inteso come pratica sociale, storicamente determinata e definita dal sistema culturale e infrastrutturale
  2. insegnamenti a carattere geografico e socio-territoriale, dedicati all'analisi del turismo come esito di processi territoriali, tenendo conto delle nuove configurazioni determinate dalla mondializzazione e dalle politiche di partecipazione e di governance, nel contesto della mobilità contemporanea e del sistema delle reti globali
  3. insegnamenti appartenenti alle scienze economico-giuridiche che affrontano il complesso dei metodi di produzione, comunicazione, offerta e consumo di beni e di servizi, visti in rapporto ai diversi ambiti gestionali e giuridici, e nei vari contesti istituzionali e aziendali
  4. Insegnamenti appartenenti all'area dell'informatica e del trasferimento tecnologico, visti nel contesto dei fenomeni turistici e dei loro servizi, sia statici che in mobilità
  5. Insegnamenti appartenenti all?area dell'informatica e del trasferimento tecnologico, visti nel contesto dei fenomeni turistici e dei loro servizi, sia statici che in mobilità.
SBOCCHI OCCUPAZIONALI E PROFESSIONALI

Le opportunità di lavoro si indirizzano sia all'impresa privata che alla pubblica amministrazione, con particolare riferimento all'ambito dei musei, delle reti museali, dei parchi nazionali e regionali, dei territori caratterizzati da presenza di beni culturali diffusi. Il laureato potrà esercitare funzioni di:

  • elevata responsabilità presso istituti governativi centralizzati e decentrati, nei campi del turismo, della cultura, del patrimonio culturale e dell'ambiente così come dello sviluppo di risorse locali
  • analista culturale, mediatore e valutatore nell'ambito di progetti turistici
  • manager per la valorizzazione del patrimonio culturale e dell'ambiente
  • pianificatore di eventi culturali e di svago a diverse scale
  • organizzatore di servizi turistici con particolare riguardo al turismo sostenibile e responsabile e alle dinamiche della mobilità contemporanea
  • formatore in ambito turistico

Più precisamente, tra le professioni identificate si segnalano:

  • il manager delle destinazioni (destination manager)
  • il manager dei flussi turistici (musei, gallerie, eventi culturali e congressuali)
  • il manager per la conservazione/valorizzazione dei beni territoriali
  • il fund raiser per la conservazione/valorizzazione dei beni culturali e ambientali
  • il tourist web-writer (percorsi in rete e itinerari turistici per mobilità digitale).

Infine, il laureato potrà svolgere il ruolo di: consulente, formatore, analista di mercato alternativo (microimpresa, cooperativa, associazione no-profit) avendo competenze per animare e qualificare il turismo in un'ottica di sviluppo sostenibile, svolgendo le professioni di:

  • direzione di imprese e organizzazioni internazionali in ambito turistico
  • attività professionali di esperti nello sviluppo turistico del territorio presso enti e istituzioni
  • funzioni di elevata responsabilità nelle istituzioni governative, centrali e decentrate, nei settori della cultura, dei beni culturali e ambientali, dello sviluppo locale e dell'impresa cooperativa in interfaccia con i fenomeni del turismo.